CONVENZIONI NURSIND

ASSOCRAL

CONVENZIONI   NURSIND

--  ELENCO CONVENZIONI  ABRUZZO ---  MERCATONE ---    GIUNTI ---   ACQUALAND




E.C.M. e Dintorni Nursind Pescara

REGISTRAZIONE SITO ECM

 

PEGASO  LAVORO

 

Ipasvi-Fnomceo --    FADinMed

FAD GRATUITI  NURSIND 2017

Linc Fad

EVENTI   ECM   Organizzati  da Nursind  Pescara

PROMOZIONE 40 CREDITI ECM GRATIS 2017

PROGRAMMA ECM  2017

MAPPA SEDE CORSI ECM PESCARA -   linc ----- CALCOLA  PERCORSO ------  Mappa Sede Corsi ECM Pescara 2linc

ATTIVITA' SANITARIA:

ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DEMANSIONAMENTO

relatore LUCA  BENCI    31.03.2017    (9,5 crediti ecm)

San Giovanni Teatino (CH) Via Po' n° 86  (a 5 KM da Pescara Ovest ) LOCALITA' DRAGONARA ZONA IPERCOOP  - S Hotel

Scarica Locandina Ecm ---  Locandina 2

__________________________________________

MALATTIE PROFESSIONALI,INFORTUNI SUL LAVORO:

ASPETTI MEDICO LEGALI E ISTRUZIONI PER L'USO

Corso ECM 45 Crediti  19- 26 maggio 2017

San Giovanni Teatino (CH) Via Po' n° 86 S HOTEL

Località Dragonara (a 5 Km Pescara Ovest)

Modulo Iscrizione --  Locandina

_____________________________________________________________________

PROFESSIONI SANITARIE E ASSICURAZIONI             SULLA RESPONSABILITA'

CORSO ECM Gratuito Iscritti Nursind

DOTT. GIUSEPPE  POZZI

8 GIUGNO 2017 Edizione  Mattutina  8/13

8 GIUGNO 2017 Edizione Pomeridiana  15 / 20

San Giovanni Teatino (ch) Via Po' n° 86 S Hotel

Località Dragonara (a 5 KM Pescara Ovest)

Programma ---  Locandina ---  Volantino

_____________________________________________

HOTEL  DRAGONARA USCITA  AUTOSTRADA  PESCARA  OVEST ----     MAPPA


HOTEL  LA NINFEA --- MAPPA ---  FOTO

 

 


Modulo ECM Compilabile 1 QUESITI ECM 2 Criteri per Assegnaz. Crediti 3 ECM Liberi Profess. 4 ECM regole e Penalità
Mod Sostituz. Partecipante ECM

5 Sanzioni ECM  2012 6  Sentenza Cassaz. ECM 7 ECM novità 2013 -----  Ecm Precisazioni 17.7.13 --- Manuale Ecm 2013

www.infermieriliberi.it ----  www.nursind.it ---- www.infermieristicamente.it

E.C.M. Nursind L'Aquila

 

EVENTI   ECM   Organizzati  da Nursind  L'Aquila

PROGRAMMA ECM  2017

ACCESSI VASCOLARI: ASPETTI TECNICI E GESTIONALI

24 Crediti ECM

21 e 27 APRILE 2017 SULMONA (AQ)

SALA CONVEGNI  "LA GOMERA" VIA PROVINCIALE MORRONESE - BIVIO BADIA

Scarica Locandina

LINC  mappa La Gomera Sulmona


ELEZIONI RSU 2015

VOLANTINO  RSU NURSIND PE ---  BIGLIETTONI ----- COSE FATTE DAL NURSIND PE ---- VOLANTINO RSU 15.2.15 ---                                                                     REGOLAMENTO  VOTAZIONI RSU ASL PESCARA 2015

 

 

 

English Arabic Chinese (Traditional) German Italian Japanese Portuguese Russian Spanish

Area Riservata



Meteo

Calendario Eventi

Marzo 2017
L M M G V S D
27 28 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Speciale INAIL 2

vademecum Inail

 

Speciale Professione

Ipasvi e inail

 

Riforme Pubbl.Ammminstr.

MATERNITA' 2

Speciale Sicurezza ASL Pescara

MAPO
Pe1 ---    Pe2 ---  Urologia

Popoli --- Penne

1DVR ps-mi -

Dvr-Mapo Riab.Po

DVR Blocco

TBC protocollo

 

ARAN AGENZIA

P

LAVORO 1

BANDI MOBILITA INTERNA ASL PE

Home Care Premium, come beneficiare del contributo per l'assistenza domiciliare 2017
Home Care Premium è il programma dell'Inps che punta a valorizzare l'aiuto alle persone disabili e non autosufficienti con un premio per la cura a domicilio.

Come di consueto l'Inps ha rinnovato recentemente il programma Home Care Premium, il progetto che mira a valorizzare l'assistenza per le persone disabili e non autosufficienti, attraverso un contributo mensile finalizzato a coprire i costi per l'assunzione di una badante (prestazione prevalente) per l'assistenza domiciliare e all'erogazione di prestazioni integrative prestate dagli Ambiti Territoriali Sociali (ATS) convenzionati con l'Inps in cui il disabile risiede. L'appuntamento è importante e, pertanto, va analizzato con attenzione in quanto consente alle famiglie che hanno un disabile da gestire un aiuto prezioso per coprire parte dei costi di assistenza.

Destinatari
Tali interventi sono previsti a favore dei dipendenti o pensionati pubblici, nonché, laddove i suddetti soggetti siano viventi, a favore del loro coniuge (ove non sia intervenuta sentenza di separazione), dei parenti ed affini entro il 1° grado (anche non conviventi), dei soggetti legati da unione civile o dei conviventi di fatto ai sensi della legge 76/2016 in condizione di non autosufficienza per la presenza di una disabilità da media a molto grave. La limitazione della platea dei potenziali beneficiari a questi soggetti discende da vincoli normativi che prevedono che solo i dipendenti pubblici contribuiscano, mediante trattenuta diretta, obbligatoria ed ulteriore rispetto alla ordinaria contribuzione, da parte dello Stato sulle loro retribuzioni mensili, ad alimentare fondi dedicati alla realizzazione di politiche di welfare in favore proprio o dei loro congiunti. Si tratta pertanto di una limitazione piuttosto evidente del programma.

La domanda di assistenza può essere presentata direttamente dal dipendente (o pensionato) pubblico per se' stesso o per assistere un proprio familiare (da esempio il coniuge o figli) o del pari dal coniuge o convivente per assistere il dipendente o (pensionato) pubblico in condizione di disabilità. Da segnalare che rientrano nel progetto Home Care Premium anche i minori disabili, figli di dipendenti pubblici o pensionati deceduti. In questo caso la richiesta puo’ essere effettuata dal genitore ancora in vita, dal tutore o dall’amministratore di sostegno del beneficiario. Non è di ostacolo alla concessione la circostanza di aver già fruito del programma HCP negli anni precedenti.

Il Contributo
Con il programma HCP 2017 la prestazione prevalente, cioè il contributo economico per assumere la badante, può erogare sino ad un massimo di 1.050 euro nei casi in cui il beneficiario abbia un gravissimo grado di invalidità previo ottenimento di un punteggio calcolato d’ufficio sulla base dell’ISEE familiare del richiedente. Il contributo decresce proporzionalmente al diminuire del grado di invalidità del beneficiario e al crescere dell'ISEE sino ad azzerarsi completamente nelle combinazioni con un ISEE elevato e un grado di disabilita' ridotto. Si rammenta che ai fini del calcolo dell’ammontare del contributo economico mensile, l'Inps detrarrà, per il valore corrispondente, eventuali altre provvidenze che, con riferimento alla corrispondente mensilità, siano riconosciute dall’Istituto medesimo o da altre Amministrazioni Pubbliche, come in particolare l'indennità di accompagnamento.
Domande
Il programma HPC 2017 durerà dal 1° luglio 2017 al 31 dicembre 2018 (18 mesi) e selezionerà 30mila beneficiari sulla base di una graduatoria ordinata in funzione della gravità della disabilità, dell'ISEE e dell'età anagrafica del richiedente. Per accedere al piano gli interessati dovranno produrre esclusivamente domanda telematica all'Inps dalle ore 12 del 1° marzo alle ore 12 del 31 marzo 2017. Prima di trasmettere la domanda il richiedente dovrà presentare o assicurarsi che il CAF abbia presentato presso l’Inps la DSU relativa che attesti l'ISEE del richiedente la prestazione. Ogni ulteriore informazione sul bando è reperibile sul sito www.inps.it o al numero verde 803.164 (da telefono fisso 06.164.164).

Delucidazioni - Bando inps --   mod.banca dati --  Guida

 
OBBLIGO ASSICURATIVO PROFESSIONISTI SANITARI
OBBLIGO ASSICURATIVO PROFESSIONISTI SANITARI
NB) LA POLIZZA COPRE ANCHE I RISCHI ASSICURATIVI
DI COORDINATORI E OSTETRICHE
UNA POLIZZA PER TUTTI GLI ISCRITTI NURSIND
Gentile collega, il giorno 28 febbraio 2017, è stato approvato il cosiddetto DDL
Gelli, “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona
assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le
professioni sanitarie”
In estrema sintesi, si tratta della OBBLIGATORIETA' per tutto il personale
sanitario di avere una ASSICURAZIONE PROFESSIONALE.
NB) LA POLIZZA COPRE ANCHE I RISCHI ASSICURATIVI
DI COORDINATORI E OSTETRICHE
UNA POLIZZA PER TUTTI GLI ISCRITTI NURSIND
Gentile collega, il giorno 28 febbraio 2017,
è stato approvato il cosiddetto DDL Gelli, “Disposizioni
in materia di sicurezza delle cure e della persona
assistita, nonché in materia di responsabilità
professionale degli esercenti le
professioni sanitarie”
In estrema sintesi, si tratta della OBBLIGATORIETA' per tutto il personale
sanitario di avere una ASSICURAZIONE PROFESSIONALE.
 
Assicurazione professionale: attenzione alle clausole claims made!

Tribunale, Milano, sez. V civile, sentenza 18/03/2010 n° 3527

Per ovviare agli svantaggi economici legati alla formula loss occurance, le compagnie assicuratrici hanno elaborato una nuova struttura di contratto assicurativo, fondato sul ricorso alle clausole c.d. claims made.

Con la clausola claims made (letteralmente “a richiesta fatta”), assicuratore e assicurato pervengono ad una definizione convenzionale della nozione di sinistro rilevante ai fini dell’art. 1917, c. 1 c.c., che è fatta coincidere con la richiesta di risarcimento del danno avanzata dal terzo e non più, dunque, col comportamento del danneggiante-assicurato generativo della responsabilità.

L’applicazione di una simile opzione, il rischio assunto dall’assicuratore risulta più circoscritto nel tempo, con conseguente vantaggio sotto il profilo dei costi di polizza.

Per converso, però, occorre segnalare che polizze strutturate sulle claims made nascondono pericolose insidie per l’assicurato, in quanto egli rischia di vedersi recapitare la richiesta di risarcimento in un’epoca in cui non gode più della copertura assicurativa.

 

Scarica Sentenza

 
28 febraio 2017 il DL Gelli diventa legge Sicurezza delle cure e nuova responsabilità

Sicurezza delle cure e responsabilità degli operatori sanitari: da oggi cambiano regole e prospettive per pazienti, ospedali, personale sanitario  e assicurazioni.

L’approvazione della legge sulla Responsabilità professionale rappresenta un ulteriore tassello di una grande stagione riformista per il servizio sanitario nazionale».
«Quella di oggi è una data che resterà nella storia della sanità italiana. Con questa legge - spiega il relatore e responsabile Sanità del Pd, Federico Gelli - aumentiamo le tutele dei professionisti prevedendo, al contempo, nuovi meccanismi a garanzia del diritto al risarcimento da parte dei cittadini danneggiati da un errore sanitario. L’assenza di un chiaro inquadramento legislativo su questa materia ha tolto in tutti questi anni serenità a medici e professionisti e, soprattutto, ha comportato come ricaduta l’enorme costo della medicina difensiva che pesa sul nostro sistema salute».

 
CORSO ECM 19 -- 26 MAGGIO 2017 SAN GIOVANNI TEATINO (CH)
2_E
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 55

ASL Pescara Risposte Quesiti

News Letters

Ricevere

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi146
mod_vvisit_counterIeri504
mod_vvisit_counterQuesta Settimana2351
mod_vvisit_counterScorsa Settimana3966
mod_vvisit_counterQuesto Mese12462
mod_vvisit_counterScorso Mese11246
mod_vvisit_counterTotali400078

In Linea: 8
IP: 23.22.58.239
,
25 Mar 2017

Sondaggio

Come giudichi il nuovo sito?